C’era una volta il cinema muto

 

C'era una volta il cinema mutoUn vagabondo di nome Charlot, ruba una mela proprio davanti a due poliziotti e nella sua disperata fuga inciampa in una vecchia macchina fotografica.
Alla ricerca di qualche spicciolo, si improvvisa allora bravo modello, senza sapere che tutta la sua impresa sarà inutile perché il fotografo non ha nessuna intenzione di pagarlo.

Dopo tutte queste fatiche un languorino busserà alla porta del suo insaziabile stomaco ed attirato dai profumi della cucina del ristorante di Mr. Eggs, si farà tentare dalle prelibatezze offerte dal menù.
Con i nostri personaggi buoni e cattivi, crudeli ed ingenui, caratteristici di un genere cinematografico ormai scomparso, vi presentiamo una carrellata di gags del cinema muto di C. Chaplin e B. Keaton, che ricreano da più di cento anni una comicità ironica e coinvolgente. Il nostro intento è quello di far sorridere i bambini di oggi con la semplicità di uno schiaffo, di una corsa o di una torta in faccia.

Lo spettacolo affronta con divertimento il mondo di Charlot, maschera creata da C. Chaplin, in un momento storicamente significativo sia a livello cinematografico sia culturale. Un personaggio fuori da ogni regola, che costruisce la propria felicità con ingegno e furbizia.